Roberto Panizza

Ristoratore e ideatore del campionato mondiale di Pesto al mortaio Ristorante Il Genovese

Imprenditore, produttore di pesto, ristoratore e gastronomo appassionato. Organizza il Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio dal 2007.

Nato a Genova 1964, già all’età di 10 anni prepara il suo primo pesto a mortaio.

Al termine degli studi si dedica all’attività di famiglia, la Rossi 1947. I negozi, tutti nel centro Genova e ricordati con affetto da generazioni di giovani genovesi, hanno la loro specializzazione in confetti e dolciumi. In questa esperienza acquisisce i rudimenti del mercato retail che diventeranno competenze quando la Rossi 1947 rileva il negozio in via Cesarea nel 1988. Questo negozio rappresenta un punto di svolta nell’attività di famiglia in quanto, assieme al fratello, viene rivoluzionato l’assortimento e vengono inseriti prodotti fino a quel momento mai proposti sul mercato di Genova. Diventa così un “emporio di eccellenza” con prodotti che spaziano dal dolciario al vino, dal salume all’ olio extra vergine di oliva, dal foie gras al salmone affumicato di altissima qualità. Viene ideata una pubblicazione chiamata “Palatifini”, antesignana delle moderne newsletter, inviata ai clienti con cadenza trimestrale dove vengono presentati i prodotti in assortimento e il catalogo per la regalistica natalizia aziendale e privata.

Grazie all’intuizione delle potenzialità del mercato digitale nel 2000 Roberto apre www.pestogenovese.it e www.palatifini.it, i due e-commerce Rossi 1947, il primo specializzato nella vendita di prodotti liguri mentre il secondo dedicato a gourmandise presenti negli ormai 5 negozi a Genova, con un assortimento di prodotti scelti con grande attenzione al territorio ed alle sue eccellenze più nascoste. Nel 2001 fonda il consorzio “Il Fondaco dei liguri” per la promozione e la commercializzazione dei prodotti locali con sede presso la CCIAA di Genova.

Nel 2007 dalla collaborazione di professionalità diverse provenienti dalle aree del marketing territoriale, della grafica e comunicazione, della gastronomia e storia delle tradizioni nasce l’associazione Palatifini e il campionato mondiale del Pesto al Mortaio. Il presidente da allora è Roberto Panizza che con il suo mortaio in marmo extralarge, trovato in un convento benedettino e risalente al 1400, gira il mondo come ambasciatore del Pesto.

Nel 2009 viene avviata la produzione del pesto in maniera strutturata aprendo un laboratorio con maggiore capacità di produzione per rispondere alle richieste sempre più alte. “Il genovese” produce ed esporta Pesto Genovese Fresco di qualità in oltre 13 paesi nel mondo. Numerosi sono i riconoscimenti alla qualità del prodotto, tra cui una classifica pubblicata dalla rivista “Gambero Rosso”, nella quale il Pesto Genovese Fresco “Rossi” risulta al primo posto in Italia e altrettanto nel confronto eseguito da un panel test dell’Associazione “Altroconsumo”.

Nel 2010 apre “il Genovese” il ristorante di famiglia che propone piatti della tradizione preparati con le materie prime di eccellenza proposte dai fornitori della zona che riscuote sin da subito un successo importante, grazie alla valorizzazione del prodotto locale di qualità e ad un felice rapporto qualità-prezzo. Nel 2011 viene aperta anche la “Gelateria Frutteria Galata” una nuova sfida nel territorio genovese, oltre a gelati infatti vengono importate le mode dall’Europa della “Macedonia da passeggio”, degli smoothies e dei centrifugati con frutta e verdura fresca.

Nel 2015 per salvaguardare l’identità del pesto viene presentata la domanda all’Unesco per rendere il Pesto “Patrimonio culturale immateriale dell’umanità” che vede come soggetto promotore l’associazione Palatifini, e il suo presidente Roberto Panizza come capofila, insieme alla Camera di Commercio, Comune di Genova, centinaia di comuni minori e Regione Liguria.

Cariche Istituzionali
Dal 2007 è Presidente associazione Palatifini e Presidente della giuria del Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio.
Dal 2009 Roberto Panizza è presidente provinciale di CONFCOMMERCIO – FIDA (federazione italiana dettaglianti dell’alimentazione).
Nel 2016 diventa Vice presidente ASCOM Genova.
Nell’ ottobre 2017 viene insignito dal Sindaco di Genova Marco Bucci del titolo di Ambasciatore di Genova nel mondo grazie al suo impegno nella promozione del territorio e delle sue eccellenze.